Abbiamo completamente rinnovato il frantoio affidandoci a tecnologie moderne che possono garantire elevati standard di sicurezza alimentare, igiene e qualità nella produzione dell’olio anche grazie all’utilizzo di acciaio inox in tutte le parti a contatto con le olive e l’olio, alle gramole chiuse da portelli, ai sistemi di lavaggio interno delle vasche.

Si tratta di un oleificio a ciclo continuo. La prima fase del processo con lo stoccaggio delle olive ed il lavaggio è fisicamente separata dalla fase di frangitura  ed estrazione. Distinto dal reparto produttivo, il magazzino con cisterne in acciaio inox dove il migliore extravergine è conservato sotto battente di azoto.

Le temperature di lavorazione sono controllate costantemente per garantire il mantenimento di tutte le proprietà organolettiche e salutistiche dell’olio. Estrarre a freddo significa aggiungere acqua di processo con temperature mai superiori a 27°C  monitorando anche che la pasta di olive  e l’olio non si riscaldino eccessivamente. Questo accorgimento in lavorazione, sebbene penalizzi le rese, assicura che l’olio non subisca alterazioni e conservi al meglio il suo naturale corredo di sapori, profumi e soprattutto polifenoli. Queste preziose sostanze, che possiamo percepire all’assaggio dell’olio in quanto responsabili dell’amaro e del piccante, sono in grado di proteggere non solo l’uomo ma anche lo stesso olio dal naturale processo di invecchiamento cellulare.